La Reina Latina

Testicoli legati all’uomo durante il parto, la pratica indigena

Testicoli legati all’uomo durante il parto, la pratica indigena

Molti papà, che sono stati presenti durante il parto della propria compagna, ricorderanno quanto ha fatto male la stretta di mano per supportare il momento doloroso.

Bene, niente a che vedere con una pratica singolare e a tratti creepy che pare esistesse in alcune culture ancestrali precolombiane.

Gli indiani di Huichol, nel momento del parto di una donna, legavano delle corde attorno ai testicoli del padre del nascituro. La mamma, afferrandosi all’estremità opposta delle corde, le avrebbe strette e tirate per sfogare il dolore. Cosicché ad ogni contrazione corrispondeva una tirata.

Secondo la tradizione di popoli come gli Huicholes o gli Wixarikas, il parto era un momento di grande dolore ma anche di grande piacere (per l’arrivo del figlio) e, per par condicio, era pertanto necessario che entrambe le emozioni fossero condivise dalla mamma e dal papà.

Sebbene non ci siano pervenute foto a riguardo, ci sono varie immagini che ritraggono questo momento e che sono arrivate a noi.

Tra queste, quella in bianco e nero che segue, una pittura su legno contemporanea che attualmente si trova in California.

 

Il fatto che non ci sia materiale fotografico fa presumere che si tratti di una pratica ormai superata.

Anche se è necessario sottolineare che ci sono tradizioni che gli indigeni custodiscono gelosamente.

Basti pensare al fatto che esistono tribù che non hanno ancora mai avuto contatti con la civiltà moderna, che vivono in luoghi remoti della foresta amazzonica e le cui tradizioni sono tutt’ora incontaminate.

Degli huicholes, tuttavia, sappiamo abbastanza.

Per esempio, che è fondamentale, per la loro religione e cultura, l’utilizzo del peyote, una pianta grassa con effetti psichedelici. Pianta che questo popolo utilizza per collegarsi/interagire con gli dei e probabilmente anche per alleviare, nell’uomo, i dolori della curiosa pratica del parto.

Qualcosa di più su questa tradizione grottesca viene raccontata nel libro di Adele Getty  “Goddess. Mother of living nature”.

Una lettura del libro ci potrà chiarire le idee.

Un dubbio ironico, però, rimane sospeso:

 

Sarà per via degli Huicholes che “fatti coraggio” si dice “tira fuori gli attributi” (?)

 

Di seguito un documentario su questo popolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *